Benvenuto su www.dilontano.it
  Crea un account Home Argomenti Downloads Il tuo Profilo Scrivi articolo Email  
MENU
 Menu :
 Home
 Scrivi Articolo
 AvantGo
 Cerca
 Argomenti :
 Lista Utenti
 Politica
 Televisione
 Interviste
 Documenti
 Cinema
 Spettacolo
 Immagini
 Community :
 Feedback
 Passaparola
 Forums
 
 Web Links
 
 Statistiche :
 Statistiche Sito
 Top 10
 Documenti :
 Contenuti
 FAQ
 Recensioni
 Enciclopedia

 Che ora è? :
15:54:38
Data : 25-06-2017

Vecchi Articoli
Giovedì, 03 marzo
· FRAMMENTI DI STORIA
Domenica, 28 febbraio
· PRIORITÀ
Mercoledì, 24 febbraio
· ECO E JOBS
Mercoledì, 17 febbraio
· QUELLO CHE I 'SINISTRATI' NON SANNO E NON VOGLIONO SAPERE
Sabato, 13 febbraio
· SPIRITO SANTO.
Domenica, 07 febbraio
· LA PELLE DURA DELLO SCERIFFO.
· QUADRETTI
Sabato, 06 febbraio
· 'Un bel dì vedremo'
Mercoledì, 27 gennaio
· DALLO STATO SOCIALE CAPITALISTICO ALLO STATO DEL CAPITALE
Martedì, 12 gennaio
· IL PRONIPOTE PERVERSO DELLO ZIO TOM
Domenica, 08 novembre
· E' SOLO QUESTIONE DI NASO
Mercoledì, 21 ottobre
· FORMAZIONI PREDARTORIE E CAPITALISMO FONDATO SULL'ESCLUSIONE
Lunedì, 07 settembre
· LA RESA DEI CONTI CON LA STORIA
Giovedì, 13 agosto
· L'AMORE AL TEMPO DELLE BANCHE
Lunedì, 20 luglio
· LA ROVINA DELL'EURO
Lunedì, 06 luglio
· E' SOLO L'INIZIO.
Giovedì, 02 luglio
· IL PIEDE SUL COLLO DEI PIGS
Martedì, 30 giugno
· FORSE SI CHIAMA COLONIALISMO
Lunedì, 29 giugno
· SONO SOLO AFFARI
Lunedì, 15 giugno
· OBAMA, COME O PEGGIO DI BUSH
Martedì, 02 giugno
· IL MIO VOTO VALE (SOLO) UNO.
Lunedì, 18 maggio
· LA SATIRA AI TEMPI DEL MAINSTREAM
Domenica, 03 maggio
· IL DUCETTO FIGLIO DI UFO ROBOT
Sabato, 07 marzo
· REGIONALI DELLA CAMPANIA - PARTITE DOPPIE, TRIPLE...
Giovedì, 19 febbraio
· CREARE IL CAOS PER RIDEFINIRE I CONFINI.
Lunedì, 09 febbraio
· HAIDEGGER: IL QUARTO REICH
Sabato, 07 febbraio
· LA PARABOLA GRECA
Martedì, 03 febbraio
· INSEDIAMENTI PRESIDENZIALI
Sabato, 31 gennaio
· LA SICILIA E I MATTARELLA
· DALLA D.C. ALLA D.C.
Venerdì, 23 gennaio
· LO STRANO CASO DEL DOTT. DE LUCA E DI MISTER VICIENZ'
Giovedì, 15 gennaio
· NANI SENZA BALLERINE
Martedì, 13 gennaio
· JE SUI MAIGRET
Lunedì, 12 gennaio
· LA LIBERTA' DI PENSIERO (SENZA PENSIERO)
Domenica, 11 gennaio
· CONTRADDIZIONI IN SENO AL POPOLO
Sabato, 20 dicembre
· MOBILI OROPALLO
· SALGADO/WENDERS
Mercoledì, 26 novembre
· TALK SHOW (2)
Martedì, 11 novembre
· QUANDO LE DONNE SONO PEGGIO DEI MASCHI
Domenica, 26 ottobre
· VIVA VERDI - ABBASSO I TALK SHOW
Venerdì, 15 agosto
· DESTRA E SINISTRA, UNA 'VIA MAESTRA' DI BASSO PROFILO.
Martedì, 12 agosto
· FREUD SULLO STATO ISRAELIANO IN PALESTINA
Lunedì, 04 agosto
· LA NORMALITA' DI ISRAELE
Venerdì, 25 luglio
· BERNPENSANTI E MACELLAI
Mercoledì, 16 luglio
· IL CARATTERE DEI ROMANI
Giovedì, 10 luglio
· IL PRELIMINARE PER UNA FUTURA SINISTRA
· György Lukács - Seconda parte.
Martedì, 08 luglio
· Lukács: Lo scrittore e il critico.
Venerdì, 13 giugno
· DIMMI CON CHI VADO E TI DIRO' CHI SEI
Martedì, 27 maggio
· UNA BALENA IMMAGINARIA

Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno i servizi offerti.

IL DUCETTO FIGLIO DI UFO ROBOT

Ho visto in differita pezzi del discorso del presidente del consiglio che inaugura l’Expo. I rituali delle presentazioni e il Nostro che gode visibilmente sulla tribunetta internazionale a sentir citare a ripetizione il proprio nome nella proclamazione dell’evento in varie lingue; poi gli scolaretti che cantano Fratelli d'Italia, e la sua faccia da furbetto, che sembra voler sempre dire un po' a tutti: "vi ho fottuto, stronzi".
Il contenuto del suo discorso è l'ennesima pietra miliare del pensiero politico nazionale: Gli italiani "sono pronti alla vita" (ha detto proprio così) e poi che "oggi inizia il nostro domani"...
AngKor SA - 03/05/2015



Ho visto in differita pezzi del discorso del presidente del consiglio che inaugura l’Expo. I rituali delle presentazioni e il Nostro che gode visibilmente sulla tribunetta internazionale a sentir citare a ripetizione il proprio nome nella proclamazione dell’evento in varie lingue; poi gli scolaretti che cantano Fratelli d'Italia, e la sua faccia da furbetto, che sembra voler sempre dire un po' a tutti: "vi ho fottuto, stronzi".
Il contenuto del suo discorso è l'ennesima pietra miliare del pensiero politico nazionale: Gli italiani "sono pronti alla vita" (ha detto proprio così) e poi che "oggi inizia il nostro domani"...
Tullio De Mauro spiega che Renzi e i politici della nuova era (quella berlusconiana), per quanto parlino, non dicono assolutamente nulla che prefiguri un qualsiasi 'pensiero politico', parlano e basta, con le stesse tecniche che usa un pubblicitario che vuol vendere polli surgelati.
Dalla Capitale, invece, ci tocca l'onorevole Brunetta, che tuona (per quel che gli è possibile) dai banchi di Montecitorio, giurando che mai e poi mai il novello Mussolini bivaccherà in parlamento coi suoi manipoli.
È' fondato il timore che il furbastro di Rignano sull'Arno incarni una nuova versione del Duce?
Renzi proviene da una famiglia benestante e, come molti maggiorenti del Pd, ha fatto una rapida carriera nel partito perché è semplicemente un figlio di papà. Raccontando di sé e della sua prima giovinezza, ha detto di considerarsi un figlio di Ufo Robot, di cui non si è perso una puntata. Carlo Freccero se ne compiaceva nel corso di un talk show, tenendo a precisare che era lui il direttore editoriale della serie, alla fine degli anni ’70. I cattivi maestri non finiscono mai. Di altre affinità spirituali nulla sappiamo, salvo una tesi su La Pira (siciliano, mitico sindaco di Firenze tra gli anni '50 e '60), figura, per contesto storico e abissale distanza culturale da Renzi, assolutamente imparagonabile a questo presidente fighetto.
Pensando a tutto questo, ho cercato di ricordare qualcosa della storia di Mussolini. In effetti, il nefasto dittatore non era un figlio di papá: proveniva da una famiglia umile, delle cui disagiate condizioni ha sofferto non poco. E’ diventato direttore dell’Avanti, dopo aver conosciuto e frequentato uomini come Pareto a Labriola. Si è formato politicamente negli anni della nascita e della crescita impetuosa del movimento operaio, facendo il capo popolo socialista già a 25 anni; negli anni dei Gramsci e dei Turati, e anche dei Trotsky e dei Lenin. Discorsi alla Nazione a parte, scriveva (e pensava) di politica con cognizione di causa, dando prova di  grande intuito e capacità di visione. Qualità, purtroppo, utilizzate a fin di male.
Ora, volendo trovare del bene anche nel nulla, possiamo consolarci, pensando che l’attuale presidente del consiglio non ha qualità e visione politica, per cui, più che essere l'autore diretto dei possibili futuri disastri, ne sarà il responsabile per la sua sostanziale incapacità politica, la sovrabbondante arroganza e incompetenza.
Inseriti nei ripsettivi periodi, Mussolini e Renzi, a prescindere dalla infinite e abissali differenze caratteriali, non hano (e non possono averte) nulla in comune. E' il caso di aggiungere che Mussolini godeva di un'autonomia di manovra a livello sia interno che internazionalene che Renzi può solo sognarsi. Renzi, com'è noto, è alla guida di un paese la cui leve finanziarie sono sotto il controlo di entità esterne. Sembra più un autista-intrattenitore, che deve tener buona l'utenza per far ingoiare la pietanza che viene preparata altrove.
AngKor SA - 03/05/2015


 
Links Correlati
· Inoltre Politica
· News by dilontan


Articolo più letto relativo a Politica:
PRE-NAZISMO


Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Discreto
Cattivo


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Argomenti Correlati

COSTUME

 

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Giampiero D'Amato. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.08 Secondi