Benvenuto su www.dilontano.it
  Crea un account Home Argomenti Downloads Il tuo Profilo Scrivi articolo Email  
MENU
 Menu :
 Home
 Scrivi Articolo
 AvantGo
 Cerca
 Argomenti :
 Lista Utenti
 Politica
 Televisione
 Interviste
 Documenti
 Cinema
 Spettacolo
 Immagini
 Community :
 Feedback
 Passaparola
 Forums
 
 Web Links
 
 Statistiche :
 Statistiche Sito
 Top 10
 Documenti :
 Contenuti
 FAQ
 Recensioni
 Enciclopedia

 Che ora è? :
20:55:58
Data : 26-10-2021

Vecchi Articoli
Giovedý, 13 aprile
· IL PIACERE DI CHIAMARSI GIANCARLO
Martedý, 28 marzo
· EUROPA INCOSTITUZIONALE
Martedý, 21 marzo
· FAMILISMO GLANOUR
Lunedý, 13 marzo
· ANTIFASCISMO MILITANTE. MA DOV'╚ IL FASCISMO ?
Mercoledý, 01 marzo
· ''Siate ancora pi¨ napoletani di quanto siate mai stati''
Lunedý, 27 febbraio
· LO STATO DELLE COSE
Sabato, 17 dicembre
· ANALFABETISMO POLITICO
Giovedý, 15 dicembre
· L'ESTETICA Ė LA MADRE DELL'ETICA
· DOPO L'EURO, OLTRE KEYNES. IINTERVISTA A SERGIO CESARATTO
Domenica, 04 dicembre
· AMICI VICINI E LONTANI
Lunedý, 28 novembre
· ASINI FAMOSI...
Giovedý, 24 novembre
· TALK SHOW
Giovedý, 08 settembre
· CATTIVI MAESTRI E I FAN DI JOE COCKER
Domenica, 28 agosto
· IL PI┘ ITALIANO DEI TEDESCHI
Martedý, 09 agosto
· SERVI E PADRONI
Domenica, 07 agosto
· ADORNO, DA RILEGGERE SEMPRE...
· LA BAMBINA DI HIROSHIMA
· DONNA BIANCA SE NE VA E NULLA CAMBIER└...
Martedý, 05 luglio
· MILLE MODI DI PERDERE TEMPO
Domenica, 19 giugno
· CONDOTTIERI INATTENDIBILI
Mercoledý, 15 giugno
· INEDITO KEINESIANO
Mercoledý, 01 giugno
· GLI STRACCIONI DI OLIVIERO
Venerdý, 20 maggio
· PANNELLA
Giovedý, 05 maggio
· IL SISTEMA DE LUCA
Giovedý, 28 aprile
· IN ATTESA DI OSHO
Lunedý, 18 aprile
· ADESSO VINCE CHI NON VOTA (E NON E' VOTATO)
Sabato, 16 aprile
· MICHELE SERRA: un intellettuale 'di sinistra' pagato per tormentarsi invano.
Giovedý, 14 aprile
· VOTO SI' NON FOSSE ALTRO CHE PER DISGUSTO
Sabato, 19 marzo
· CONTRADDIZIONI IN SENO AL POPOLO (II)
Giovedý, 03 marzo
· FRAMMENTI DI STORIA
Domenica, 28 febbraio
· PRIORIT└
Mercoledý, 24 febbraio
· ECO E JOBS
Mercoledý, 17 febbraio
· QUELLO CHE I 'SINISTRATI' NON SANNO E NON VOGLIONO SAPERE
Sabato, 13 febbraio
· SPIRITO SANTO.
Domenica, 07 febbraio
· LA PELLE DURA DELLO SCERIFFO.
· QUADRETTI
Sabato, 06 febbraio
· 'Un bel dý vedremo'
Mercoledý, 27 gennaio
· DALLO STATO SOCIALE CAPITALISTICO ALLO STATO DEL CAPITALE
Martedý, 12 gennaio
· IL PRONIPOTE PERVERSO DELLO ZIO TOM
Domenica, 08 novembre
· E' SOLO QUESTIONE DI NASO
Mercoledý, 21 ottobre
· FORMAZIONI PREDARTORIE E CAPITALISMO FONDATO SULL'ESCLUSIONE
Lunedý, 07 settembre
· LA RESA DEI CONTI CON LA STORIA
Giovedý, 13 agosto
· L'AMORE AL TEMPO DELLE BANCHE
Lunedý, 20 luglio
· LA ROVINA DELL'EURO
Lunedý, 06 luglio
· E' SOLO L'INIZIO.
Giovedý, 02 luglio
· IL PIEDE SUL COLLO DEI PIGS
Martedý, 30 giugno
· FORSE SI CHIAMA COLONIALISMO
Lunedý, 29 giugno
· SONO SOLO AFFARI
Lunedý, 15 giugno
· OBAMA, COME O PEGGIO DI BUSH
Martedý, 02 giugno
· IL MIO VOTO VALE (SOLO) UNO.

Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno i servizi offerti.

SCENE DI CACCIA IN BASSA BAVIERA

I media di proprietà della ‘finanza illuminata’ (gruppo de Benedetti - Corriere - Cairo - Huffington - Mediaset) sono mobilitati in difesa dell’umanità, dell’accoglienza e contro il fascismo salviniano. Ma la partita, senza esclusione di colpi, è ben altra: ha a che fare con il controllo dello Stato, che la ‘rozza‘ borghesia della piccola e media impresa sta sfilando di mano a quei campioni di umanità che sono gli Agnelli, i Benetton, i De Benedetti...
(Il titolo è quella del film di Peter Fleischmann presentato a Cannes nel 1969, che racconta della caccia ad un ‘diverso’ ingaggiata dagli abitanti di un villaggio della Bassa Baviera).
SA- 23/06/2018.


In mancanza di strategia, visione, analisi, cultura politica all’altezza, la ‘sinistra’, da quelli del Pd che si reputano ancora di sinistra agli immarcescibili residuati delle formazioni alla sua sinistra, è impegnata in una strenua guerra ‘tra poveri’, il cui il bersaglio sono i ‘traditori’, quelli che, pur di sinistra, hanno votato 5 stelle o addirittura Lega; e che non demordono da questo inconsulto proposito. Se qualcuno, pur facendo i debiti scongiuri (tipo: non li ho votati e mai li voterò) si azzarda a proporre un visione più critica, e a dire, ad esempio, che, dove c’è ancora classe operaia, lì si vota in massa Lega, oppure che la diga alla deregulation del diritto del lavoro l’ha rotta il pacchetto Treu (senza contropartite) con Bertinotti al governo e Pisapia alla giustizia, guai a lui: personalmente sono stato pubblicamente additato come ‘lacchè di Salvini’...

Insomma, si assiste ad un penoso spettacolo dove i maestri d’orchestra (gruppo de Benedetti - Corriere - Cairo - Huffington - Mediaset) aizzano i cani contro il ‘nuovo fascismo’ e i suoi ‘fiancheggiatori’, i quali fiancheggiatori sono, appunto, o dei fascisti tour court o, peggio, dei dementi che non vedono e non comprendono l’abominio in atto.

Ora, non ci vuole un genio per comprendere che la disarticolazione del sistema sociale, e direi dello stato, lo hanno portato avanti con arroganza, determinazione e stupidità supreme le truppe del centro sinistra, almeno quanto Monti e Berlusconi, attualmente legati da un patto di ferro contro il nuovo esecutivo. Era difficile prevedere questa reazione dell’elettorato?

Stiamo andando verso il fascismo? Non più di quando si era nelle mani di Berlusconi con ex fascisti al ministero dell’interno, alla giustizia e alla difesa, o di quando Renzi ha tentato di sfigurare la Costituzione, o di quando ha tentato di mettere ai vertici dei servizi uomini che lavorano con gli apparati di sicurezza israeliani.

L’Italia, per chi avesse un minimo di memoria storica, dalla strategie della tensione, anzi, dall’uccisione di Enrico Mattei, al rapimento Moro, ai fatti di Genova (dove Gianfranco Fini, vice presidente del consiglio, presiedeva in sala operativa al massacro dei manifestanti) è sempre al limite di un qualche ‘fascismo’.

Oggi Salvini è, prima di tutto, il paladino della borghesia produttiva rappresentata dalla piccola e media impresa, impegnata a strappare alle Úlite finanziarie, in cui si riconoscono gli Agnelli, Berlusconi, De Benedetti, Benetton..., il controllo di quel che è rimasto dello stato nazionale e del suo bilancio. La guerra è in atto, feroce e senza esclusione di colpi. Brutale e spregiudica: immigrati, disoccupati, sinistrati sono la fanteria o le truppe di complemento, a seconda dei casi.

Ovviamente, della natura di questo esecutivo e dello scontro di cui è espressione, nel rimescolamento dei rapporti di forza all’interno di quella che, per comodità, definiamo ‘borghesia’, nessuno parla. Scomparsa la sinistra da ogni possibile orizzonte politico, a chi pensa di ‘informarsi attraverso Repubblica o il Manifesto, va raccontato che sono in discussione i principi fondamentali della democrazia, dei diritti civili, della umanità e via dicendo. Nessuno di questi paladini dell’umanesimo mette a confronto il cinismo del governo Renzi che ha fatto carne da macello dei migranti, merce di scambio con Bruxelles e occasione di colossali guadagni per trafficanti di carne umana in Italia, con la rozzezza di Salvini, che sarà razzista quanto si vuole, ma non più della ‘sinistra’ di Renzi o quella -compassionevole - di Capalbio (dove i neri non sono graditi, se non hanno i soldi...).

Alla fine, cosa ci si può aspettare (sperare) da un governo Di Maio-Salvini? 

Che non trasformi l’Italia in una landa bavarese dove si da la caccia ai diversi. Su questo, qualsiasi sinistra democratica, per quanto frammentatata e instupidita, avrebbe molto da fare, da dire, da costruire, senza stare al carro del mainstream.

Che sappia guidare un processo di rinnovamento o, in mancanza, di sganciamento dall’attuale ‘sistema’ europeo. Se dobbiamo morire, meglio ammazzarci da noi, che delegare il lavoro ai tedeschi. Quanto meno non faremo la fine della Grecia, e ai nostri eredi lasceremo i porti, gli aeroporti e il Colosseo...
Sa - 23/06/2018.

 



 
Links Correlati
· Inoltre Politica
· News by dilontan


Articolo più letto relativo a Politica:
PRE-NAZISMO


Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Discreto
Cattivo


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


 

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Giampiero D'Amato. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.06 Secondi