Benvenuto su www.dilontano.it
  Crea un account Home Argomenti Downloads Il tuo Profilo Scrivi articolo Email  
MENU
 Menu :
 Home
 Scrivi Articolo
 AvantGo
 Cerca
 Argomenti :
 Lista Utenti
 Politica
 Televisione
 Interviste
 Documenti
 Cinema
 Spettacolo
 Immagini
 Community :
 Feedback
 Passaparola
 Forums
 
 Web Links
 
 Statistiche :
 Statistiche Sito
 Top 10
 Documenti :
 Contenuti
 FAQ
 Recensioni
 Enciclopedia

 Che ora è? :
19:32:36
Data : 20-09-2021

Vecchi Articoli
Martedý, 28 marzo
· EUROPA INCOSTITUZIONALE
Martedý, 21 marzo
· FAMILISMO GLANOUR
Lunedý, 13 marzo
· ANTIFASCISMO MILITANTE. MA DOV'╚ IL FASCISMO ?
Mercoledý, 01 marzo
· ''Siate ancora pi¨ napoletani di quanto siate mai stati''
Lunedý, 27 febbraio
· LO STATO DELLE COSE
Sabato, 17 dicembre
· ANALFABETISMO POLITICO
Giovedý, 15 dicembre
· L'ESTETICA Ė LA MADRE DELL'ETICA
· DOPO L'EURO, OLTRE KEYNES. IINTERVISTA A SERGIO CESARATTO
Domenica, 04 dicembre
· AMICI VICINI E LONTANI
Lunedý, 28 novembre
· ASINI FAMOSI...
Giovedý, 24 novembre
· TALK SHOW
Giovedý, 08 settembre
· CATTIVI MAESTRI E I FAN DI JOE COCKER
Domenica, 28 agosto
· IL PI┘ ITALIANO DEI TEDESCHI
Martedý, 09 agosto
· SERVI E PADRONI
Domenica, 07 agosto
· ADORNO, DA RILEGGERE SEMPRE...
· LA BAMBINA DI HIROSHIMA
· DONNA BIANCA SE NE VA E NULLA CAMBIER└...
Martedý, 05 luglio
· MILLE MODI DI PERDERE TEMPO
Domenica, 19 giugno
· CONDOTTIERI INATTENDIBILI
Mercoledý, 15 giugno
· INEDITO KEINESIANO
Mercoledý, 01 giugno
· GLI STRACCIONI DI OLIVIERO
Venerdý, 20 maggio
· PANNELLA
Giovedý, 05 maggio
· IL SISTEMA DE LUCA
Giovedý, 28 aprile
· IN ATTESA DI OSHO
Lunedý, 18 aprile
· ADESSO VINCE CHI NON VOTA (E NON E' VOTATO)
Sabato, 16 aprile
· MICHELE SERRA: un intellettuale 'di sinistra' pagato per tormentarsi invano.
Giovedý, 14 aprile
· VOTO SI' NON FOSSE ALTRO CHE PER DISGUSTO
Sabato, 19 marzo
· CONTRADDIZIONI IN SENO AL POPOLO (II)
Giovedý, 03 marzo
· FRAMMENTI DI STORIA
Domenica, 28 febbraio
· PRIORIT└
Mercoledý, 24 febbraio
· ECO E JOBS
Mercoledý, 17 febbraio
· QUELLO CHE I 'SINISTRATI' NON SANNO E NON VOGLIONO SAPERE
Sabato, 13 febbraio
· SPIRITO SANTO.
Domenica, 07 febbraio
· LA PELLE DURA DELLO SCERIFFO.
· QUADRETTI
Sabato, 06 febbraio
· 'Un bel dý vedremo'
Mercoledý, 27 gennaio
· DALLO STATO SOCIALE CAPITALISTICO ALLO STATO DEL CAPITALE
Martedý, 12 gennaio
· IL PRONIPOTE PERVERSO DELLO ZIO TOM
Domenica, 08 novembre
· E' SOLO QUESTIONE DI NASO
Mercoledý, 21 ottobre
· FORMAZIONI PREDARTORIE E CAPITALISMO FONDATO SULL'ESCLUSIONE
Lunedý, 07 settembre
· LA RESA DEI CONTI CON LA STORIA
Giovedý, 13 agosto
· L'AMORE AL TEMPO DELLE BANCHE
Lunedý, 20 luglio
· LA ROVINA DELL'EURO
Lunedý, 06 luglio
· E' SOLO L'INIZIO.
Giovedý, 02 luglio
· IL PIEDE SUL COLLO DEI PIGS
Martedý, 30 giugno
· FORSE SI CHIAMA COLONIALISMO
Lunedý, 29 giugno
· SONO SOLO AFFARI
Lunedý, 15 giugno
· OBAMA, COME O PEGGIO DI BUSH
Martedý, 02 giugno
· IL MIO VOTO VALE (SOLO) UNO.
Lunedý, 18 maggio
· LA SATIRA AI TEMPI DEL MAINSTREAM

Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno i servizi offerti.

IL SATIRO DI ARCORE

La gerontocrazia politica e mediatica espone i suoi penosi modelli sessuali. Dopo le foto del Cavaliere con le ragazze nel parco e le ridicole performances di Bruno Vespa nel suo "Porca a porca", Marco Travaglio definisce Berlusconi l'Alvaro Vitali di Arcore e Vespa un assatanato sessuomane. Insinua che le ragazze del Cavaliere potebbero essere le sue badanti, pronte a cambiargli il pannolone. Non siamo d'accordo. Esprimiamo solidarietà ad Alvaro Vitali, ingiustamente paragonato al Cavaliere, ed alle povere ragazze insidiate dal Satiro di Villa Certosa. Basta guardare le facce delle malcapitate per intuire il loro stato di evidente depressione. Di seguito l'esilarante articolo di Marco Travaglio sull'Unità e le foto dal Corriere. (Peppe - 18/04/07).
Un genio italico: non gli basta una donna. Ne soddisfa cinque in una sola volta (Kevin)


LE FOTO

Marco Travaglio per “l’Unità”

L’altroieri, mentre il comico Beppe Grillo si occupava di cose serie (il caso Telecom) e il presidente della Telecamera Bertinotti faceva il comico da Fiorello, Bruno Vespa allestiva una memorabile puntatona di Porta a Porta dal titolo «Un secolo di gambe». Dove le gambe non erano una metafora di qualcos’altro: erano proprio le gambe. A discuterne in studio, alcune note titolari delle medesime, cioè le gemelle Kessler, Alba Parietti e Alena Seredova, assistite da un sessuologo, uno stilista e un tuttologo del nulla: il cosiddetto professor Zecchi.
L’insetto che - come dice sempre Sandro Curzi - «è un grande professionista», era rimasto incerto per tutta la giornata sul tema da affrontare, visto l’incalzare della cronaca: la strage nel campus di Virginia Tech? la drammatica assemblea dei soci di Telecom, con l’addio degli americani e l’arrivo di Berlusconi? le manovre intorno ad Alitalia? la nuova svolta autoritaria in Russia? Poi, alla fine, ha deciso per le gambe (anticipando così la morte del giornalismo, sancito ieri dalla vergognosa approvazione alla Camera della vergognosa legge-vergogna di Mastella sulla segretazione eterna degli atti di inchiesta e delle intercettazioni telefoniche, pena la galera).

Sarà la primavera, ma mentre l’Italia è attraversata da tempeste finanziarie di ogni genere, il vecchio Bruno è in piena tempesta ormonale. Dovevate vederlo dinanzi alle immagini di gambe e varie nuditè che sfilavano sul maxischermo alle sue spalle. Non riusciva a staccare lo sguardo. Già una settimana fa, a Porta a Porta, si era rischiato il bollino rosso quando, in una fondamentale puntata sulla chirurgia plastica, l’insetto aveva domandato ad Alba Parietti se le sue labbra rifatte non perdano di sensibilità. Lei gli aveva risposto: «Vuoi provarle, Bruno?». E lui, sull’orlo dello svenimento: «Ehm ehm, vediamo, ora ci penso durante la pausa pubblicitaria», poi con un fil di voce aveva lanciato gli spot per ricomporsi un pochino.
L’altra sera ha concesso il bis per un paio d’ore. Arrapatissimo già al cospetto delle Kessler che, pur stagionate, fanno sempre la loro figura, il Vespa che non ti aspetti, quello che solo tre anni fa parlava al telefono in diretta col Papa e solo due settimane fa spiegava per la millesima volta il delitto di Cogne con un mestolo in una mano e uno scarpone nell’altra, si è letteralmente sciolto come burro al sole quando la Seredova ha rivelato di non aver portato con sÚ il reggiseno. Lui ha detto che non importava, ma si capiva che voleva dirle che aveva fatto bene, poi l’ha praticamente costretta a sfilare ancheggiante per lo studio come in un defilè d’alta moda. DopodichÚ non è più riuscito a ritrovare la favella e, prima che le chiedesse di spogliarsi lì davanti a tutti, è scattata provvidenziale la sigla di coda.

E dire che solo qualche giorno fa i promotori dell’ imminente Family Day avevano pensato a lui, il timorato Bruno, come testimonial d’eccezione della famiglia tradizionale. Ora bisognerà trovarne in fretta e furia un altro.
Si era pensato anche a Bellachioma, così affezionato alla famiglia da averne addirittura due, ma proprio ieri il settimanale “Oggi” ha pubblicato le foto delle sue bollenti avventure pasquali a villa La Certosa. L’Alvaro Vitali di Arcore si aggirava per il parco della reggia mano nella mano con cinque splendide ragazze. Tre more, una castana e una rossa, che facevano a gara a sedersi sulle sue ginocchia. Particolarmente triste la foto che ritrae l’attempato gagà in tuta da ginnastica, con la pancetta all’infuori e due figliole ai lati, una a destra e l’altra a sinistra, che lo guardano dall’alto in basso.
Triste e fuorviante, anche: senza la didascalia, qualcuno potrebbe scambiarla per la brochure pubblicitaria di un ricovero per anziani, con le immagini del paziente più allegro amorevolmente assistito da due badanti che, all’occorrenza, gli cambiano il pannolone.

RE: IL SATIRO DI ARCORE

Il Nostro è il più valido esponente del genio italico, uno che non si
accontenta di una donna, ne soddisfa addirittura cinque insieme, grande!

E chi sono quelle verginelle? Fino a che punto e in quale modo esse
sono
state sedotte da un cosi grande personaggio che come ricorda un
illustre
cattedratico passato a fare il Sindaco ha il fisico (anche il cuore?)
di
un ventenne.

Ma il gossip fa bene al cavaliere. Mi ricorda Andreas Papandreu il
settantenne primo ministro greco che sedusse una bellissima hostess e
che fu ricompensato dal popolo per la sua valenzia facendogli vincere
le
elezioni.

Vedrete che tra le futuri slogan elettorali ci saranno: Più orge per
tutti, Vecchiaia serena con il Viagra gratis, Il Presidente seduttore
ecc.

Una volta c’era lo Stellone italico ora, più che lo Stallone, c’è
l’album delle brutte figure.

Saluti Kevin





 
Links Correlati
· Inoltre COSTUME
· News by dilontan


Articolo più letto relativo a COSTUME:
IL SATIRO DI ARCORE


Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Discreto
Cattivo


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Argomenti Correlati

COSTUME

Spiacente, non sono disponibili i commenti per questo articolo.
 

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Giampiero D'Amato. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.06 Secondi