Ballarò: incredibile, D'Alema si incazza e diventa (quasi) di sinistra!
Data: Mercoledì, 08 febbraio @ 00:28:55 CET
Argomento: Televisione



Per chi ancora li regge, si è svolto nella trasmissione serale di Rai 3 un dibattito tra i soliti protagonisti della politica italiana, con una rentré della Bonino, rinverdita dal nuovo corso politico.
Il clou della serata è stato il ruvido scontro tra D’Alema e Casini, detto Pierferdi.
....Bravo, abile, duro, deciso, lucido, incazzato e virile come un vero uomo di sinistra.
Peccato, davvero, che il personaggio difeso con tanta energia e vigoroso trasporto fosse Giovanni Consorte.





Per chi ancora li regge, si è svolto un dibattito tra i soliti protagonisti della politica italiana, con una rentré della Bonino, rinverdita dal nuovo corso politico.
Il clou della serata è stato il ruvido scontro tra D’Alema e Casini, detto Pierferdi.
Il nostro eroe ha dato prova di grandi doti non solo di polemista consumato, ma anche di uomo di spettacolo.
Abile e fulmineo nell’infilarsi nelle prediche lamentose del dispettoso Casini.
Perfetto nell’assestare al tempo battute irreplicabili.
Navigatore addirittura elegante a districarsi nei passaggi più difficili, rovesciando e trasformando gli attacchi degli avversari in brillanti rimonte e vittoriose conclusioni.
Il massimo (di Massimo) è stato quando, quasi furibondo, fulminando con lo sguardo il malcapitato Pierferdi, ha tuonato sullo stile e l’esempio degli uomini di sinistra, i quali, ci ha gridato, se indagati, “si dimettono !!!!”.
Bravo, abile, duro, deciso, lucido, incazzato e virile come un vero uomo di sinistra.
Peccato, davvero, che il personaggio difeso con tanta energia e vigoroso trasporto fosse Giovanni Consorte.








Questo Articolo proviene da www.dilontano.it
www.dilontano.it

L'URL per questa storia è:
www.dilontano.it/modules.php?name=News&file=article&sid=23