ACQUE AGITATE AL CENTRO STORICO
Data: Giovedý, 22 novembre @ 16:13:51 CET
Argomento: COSTUME


Giornata movimentata ieri al centro storico. Ha cominciato Carletto che davanti al bar Corso, sopra Via Duomo, è stato preso dalle convulsioni. Purtroppo, quasi contemporaneamente, Don Salvatore, il salumiere, dalla parte opposta è finito faccia a terra, privo di sensi. Alla fine, nei vicoli sono piombate quattro ambulanze che impazzavano a sirene spiegate. Quella che ha soccorso il Carletto si è infilata per via Duomo dalla parte di sopra, contro senso. Fatta la prima curva ha buttato per aria uno scooter che sopraggiungeva. Non si segnalano feriti.

Ma non è finita: intorno alle ore 18 è salito per via Duono il sindaco, con tanto di autista e macchina dei vigili al seguito. Visto che stavano montando un gazebo a ridosso del mini giardino (detto, se non erro, "del Consolato"), si è fermato ed ha chiesto informazioni su chi fosse l'autore di cotanto scempio. Il proprietario del bar (che, immeritatamente, si chiama La Cattedrale) gli ha spiegato che stava realizzando il manufatto secondo le prescrizioni e le autorizzazioni del Comune, appena ottenute. Il sindaco ha detto che non andava bene: avrebbe pregiudicato la vista dei due alberelli luminosi previsti all'interno del giardinetto. Se n'è andato senza dire altro, ma con un sorrisetto malizioso, come se pensasse: “adesso ti sistemo per le feste”. Infatti, alle 18,30 (all'incirca) è giunto il messo comunale che notificava al trafelato barista l'ordine di sbaraccare. Se ne parlerà alla fine della fiera delle luminarie, tanto cara al primo cittadino.

(G.S.- SA 22-26/11/2012)









Questo Articolo proviene da www.dilontano.it
www.dilontano.it

L'URL per questa storia è:
www.dilontano.it/modules.php?name=News&file=article&sid=429