CATTIVI MAESTRI E I FAN DI JOE COCKER
Data: Giovedý, 08 settembre @ 00:13:54 CEST
Argomento: Politica


Vedo in TV (su Rai 5) uno strafatto Joe Cocker, smilzo, che trascina un pubblico in delirio. Concerti epici degli anni '70; ritmo irresistibile, masse felici di giovani straccioni; bastava una buona amplificazione e qualche riflettore per far cose oggi inconcepibili. Due secondi prima ho letto un pezzo di Diego Fusaro che difende il sindaco di Roma, tirando fuori una frase del povero Gramsci, per appiccicarla alla litania dei 'poteri forti'. Fusaro, il giovane più vecchio del XXI secolo, con un lessico ottocentesco ed una cognizione politica da scuola elementare.
Purtroppo, gli ultra sessantenni che ascoltavano Joe Cocker si sono rincoglioniti, ed hanno (rincoglionendosi) dimenticato la libertà mentale e culturale che essi stessi hanno interpretato da giovani. I 'giovani' odierni sono nei guai se per maestri hanno i Fusaro o i Beppe Grillo. Meglio Joe Cocker e ... Gramsci. Magari, ques'ultimo sarebbe stato comprensivo verso la Raggi, almeno per ora, ma sarebbe anche stato un fan sfegatato Joe Cocker...
Salerno, 07/09/2016.








Questo Articolo proviene da www.dilontano.it
www.dilontano.it

L'URL per questa storia è:
www.dilontano.it/modules.php?name=News&file=article&sid=583