L’UTIMA MESSA
Data: Sabato, 28 ottobre @ 00:41:55 CEST
Argomento: Politica


L’occupazione abusiva di una chiesa per scopi elettorali da parte di Matteo Renzi e dei suoi accoliti in quel di Paestum, denunciata dal parroco (e ammessa con nonchalance dal 'governatore' della Campaniua,  De Luca) che cosa sta a significare? Che un’intera classe dirigente, dal sindaco di paese al segretario nazionale di un grande partito, che si dichiari di destra o di sinistra,  non ha più parametri di giudizio per comprendere i propri limiti. Dal loro dire e fare si comprende che l’unico ‘limite‘ percepito, da cui stare alla larga (finché ci si riesce), è quello del codice penale; per il resto, gli ‘uomini del potere’ si comportano come dei goliardi in vacanza. Ridono sempre e danno a vedere che si divertono come matti. Tutto gli è concesso, compreso il divertissement di un comuzietto elettorale pronunciato da un altare, in assenza e contro la volontà del titolare di quell’altare. Il potere gli ha dato alla testa, per quanto angusto ed effimero possa essere, visto che il compito loro assegnato, stando al sistema, è quello di prendere ordini da Napoli, da Roma, da Berlino o da Washington, a seconda della casella dov’è sistemato il nostro simpatico goliarda.
SA - 27/10/2017.








Questo Articolo proviene da www.dilontano.it
www.dilontano.it

L'URL per questa storia è:
www.dilontano.it/modules.php?name=News&file=article&sid=600