LO SATO DELL’ARTE DELLO ‘STATO’
Data: Lunedì, 30 ottobre @ 11:14:38 CET
Argomento: Politica


Lo stato dell’arte dello Stato (e della giustizia).
Nel febbraio del 2017 la Corte di Appello di Torino mandò prosciolto per prescrizione lo stupratore di una bambina di sette anni. Il processo era durato 20 anni.
Adesso leggiamo di un’altra estinzione per prescrizione in un procedimento a carico di un gruppo di ‘educatori’ che avevano abusato di una minore già violentata dal padre. Di bene in meglio; e sempre dai solerti giudici di Torino. Solertissimi, poi, quando si è trattato di condannare e mettere in galera i ‘no tav’, i quali in un maxi processo durato all’incirca quattro anni, tra primo e secondo grado (Tribunale e Corte di Appello di Torino), hanno avuto l’onore di beccarsi una novantina d’anni di carcere, equamente distribuiti.
Ogni commento è superfluo.
P.S.: I soci francesi della Torino Lione hanno sospeso i lavori, perché la linea non sembra proprio indispensabile...
Angkor - SA - 30/10/2017.








Questo Articolo proviene da www.dilontano.it
www.dilontano.it

L'URL per questa storia è:
www.dilontano.it/modules.php?name=News&file=article&sid=601