A PROPOSITO DI QUEI CAMORRISTI DI FANPAGE
Data: Giovedý, 22 febbraio @ 00:27:00 CET
Argomento: Politica


Un certo Luigi Compiano di Treviso, in 20 anni, sottraendo dai suoi cavau i soldi che le banche vi depositavano, si è comprato 420 auto di super lusso e 70 barche non proprio economiche. Teneva tutto in tre grandi capannoni e si godeva feticisticamente questo ben di Dio. Se n’è accorto qualcuno per caso, a quanto pare.
Nessuno, che mi risulti, si è chiesto come sia possibile che in una civilissima città del nord un tale possa rubare per anni e anni alle banche, e spendere alla luce del sole centinaia di milioni in centinaia di auto di lusso e yacht, certosinamente raccolti e custoditi in grandi capannoni.
Qualcosa del genere succede, a spese dei contribuenti e non delle banche, in Campania, moltiplicato per mille, e in peggio. Tutti lo vedono e lo sanno, ad eccezione dello Stato.
Stasera, su la 7, Il direttore di Fanpage è stato ringraziato col sorrisetto e gli è stato detto, educatamente e ripetutamente, da giudici e giornalisti, che certe cose non si dovrebbero fare. Spetta agli organi preposti dello Stato, e in subordine ai grandi giornalisti, decidere se scoprire e denunciare certe forme di imperante malaffare, compatibilmente con la complessità delle indagini, l’appetibilita giornalistiche (in fondo, un giro generalizzato di tangenti a tutti i livelli nelle gestione campana dei rifiuti che notizi è ?), con le opportunità di carriera dei funzionari ‘preposti’.
Sa -21 febbraio 2018. 








Questo Articolo proviene da www.dilontano.it
www.dilontano.it

L'URL per questa storia è:
www.dilontano.it/modules.php?name=News&file=article&sid=608