LA VERITA' SU JEORGE CLOONEY (diretto a Orria)
Data: Martedì, 14 ottobre @ 20:17:08 CEST
Argomento: Spettacolo


Come è accaduto che la star holliwoodiana arrivò a cavallo di una potente Harley Davidson nello sconosciuto ospedale di Roccadaspide (SA), festeggiato da medici, paramedici e relativi amici e parenti, che lo aspettavano festosi...(D.L. 14/10/08).


La stampa nazionale quattro anni or sono diede notizia di un incidente automobilistico occorso alla famosa star americana, mentre scorazzava in moto nelle anguste vallate del Cilento. Tutto inventato. L'amico che abita in quei posti, che mi accompagna nelle scorribande domenicali (e che attenta alla mia incolumità, mandandomi allo sbaraglio in micidiali arrampicate) mi ha raccontato ciò che esattamente accadde.
L'attore americano, partito da Amalfi, era diretto al comune di Orria in sella ad una potente Harley- Davidson, pare, presa in affitto a Napoli. Lo precedeva a cavallo di un'altra Harley la sua guardia del corpo.
Perché una delle più famose star holliwoodiane del nostro tempo decide di recarsi ad Orria? Semplicemente perché i nonni del suo balestrato accompagnatore erano emigrati negli Usa partendo da quel piccolo paese. Il nipote, trovandosi in provincia di Salerno, espresse il desiderio di andare a visitare il borgo avito.  Jeorge Clooney avrebbe esclamato: Vengo anch'io!
Tra Felitto e Laurino, negli oscuri tornanti della ex SS 488, ricoperta da una fitta boscaglia - popolata un tempo da feroci briganti sanfedisti e antiunitari -, il solito contadino con la solita scassatissima Fiat 127 (ovviamente alimentata con la nauseabonda benzina agricola) usciva a marcia indietro dalla sua personale traversa e tagliava la strada ai due centauri. Fatto sta che la guardia del corpo, davanti a Clooney, incocciava nella vettura indigena per mancanza di alternative.
Il nobile Jeorge si preoccupava dello stato di salute del suo scudiero ed insieme al contadino (che mai avrebbe immaginato di trovarsi al centro di una simile avventura) riuscivano a far venire sul posto un'ambulanza. L'ospedale più vicino è quello di Roccadaspide, e colà si recavano di corsa l'attore famoso in sella alla sua moto e l'ambulanza.
Nel frattempo l'autista dell'autolettiga, il centralinista dell'ospedale e quelli che erano di turno al pronto intervento avevano avvisato amici, parenti, fidanzate, mamme, ecc. Insomma, il prode Clooney, arrivato dinanzi  all'ospedale, ha trovato ad attenderlo festosa una folta rappresentanza di rocchesi, castellesi e sicuramente qualche aquarese. Se pure per pochi istanti l'anonimo nosocomio di Roccadaspide sembrava essersi trasformato nel palazzo del cinema di Cannes...
Il lieto fine è completo poiché l'accompagnatore di Clooney era sano come un pesce.






Questo Articolo proviene da www.dilontano.it
www.dilontano.it

L'URL per questa storia è:
www.dilontano.it/modules.php?name=Notizie&file=article&sid=223