Benvenuto su www.dilontano.it
  Crea un account Home Argomenti Downloads Il tuo Profilo Scrivi articolo Email  
MENU
 Menu :
 Home
 Scrivi Articolo
 AvantGo
 Cerca
 Argomenti :
 Lista Utenti
 Politica
 Televisione
 Interviste
 Documenti
 Cinema
 Spettacolo
 Immagini
 Community :
 Feedback
 Passaparola
 Forums
 
 Web Links
 
 Statistiche :
 Statistiche Sito
 Top 10
 Documenti :
 Contenuti
 FAQ
 Recensioni
 Enciclopedia

 Che ora è? :
16:39:58
Data : 22-01-2019

Vecchi Articoli
Giovedì, 08 settembre
· CATTIVI MAESTRI E I FAN DI JOE COCKER
Martedì, 09 agosto
· SERVI E PADRONI
Domenica, 07 agosto
· ADORNO, DA RILEGGERE SEMPRE...
· LA BAMBINA DI HIROSHIMA
· DONNA BIANCA SE NE VA E NULLA CAMBIERÀ...
Domenica, 19 giugno
· CONDOTTIERI INATTENDIBILI
Mercoledì, 15 giugno
· INEDITO KEINESIANO
Mercoledì, 01 giugno
· GLI STRACCIONI DI OLIVIERO
Venerdì, 20 maggio
· PANNELLA
Giovedì, 05 maggio
· IL SISTEMA DE LUCA
Giovedì, 28 aprile
· IN ATTESA DI OSHO
Lunedì, 18 aprile
· ADESSO VINCE CHI NON VOTA (E NON E' VOTATO)
Sabato, 16 aprile
· MICHELE SERRA: un intellettuale 'di sinistra' pagato per tormentarsi invano.
Giovedì, 14 aprile
· VOTO SI' NON FOSSE ALTRO CHE PER DISGUSTO
Sabato, 19 marzo
· CONTRADDIZIONI IN SENO AL POPOLO (II)
Giovedì, 03 marzo
· FRAMMENTI DI STORIA
Mercoledì, 17 febbraio
· QUELLO CHE I 'SINISTRATI' NON SANNO E NON VOGLIONO SAPERE
Sabato, 13 febbraio
· SPIRITO SANTO.
Domenica, 07 febbraio
· LA PELLE DURA DELLO SCERIFFO.
· QUADRETTI
Mercoledì, 27 gennaio
· DALLO STATO SOCIALE CAPITALISTICO ALLO STATO DEL CAPITALE
Martedì, 12 gennaio
· IL PRONIPOTE PERVERSO DELLO ZIO TOM
Domenica, 08 novembre
· E' SOLO QUESTIONE DI NASO
Mercoledì, 21 ottobre
· FORMAZIONI PREDARTORIE E CAPITALISMO FONDATO SULL'ESCLUSIONE
Lunedì, 07 settembre
· LA RESA DEI CONTI CON LA STORIA
Lunedì, 20 luglio
· LA ROVINA DELL'EURO
Lunedì, 06 luglio
· E' SOLO L'INIZIO.
Giovedì, 02 luglio
· IL PIEDE SUL COLLO DEI PIGS
Martedì, 30 giugno
· FORSE SI CHIAMA COLONIALISMO
Lunedì, 29 giugno
· SONO SOLO AFFARI
Lunedì, 15 giugno
· OBAMA, COME O PEGGIO DI BUSH
Martedì, 02 giugno
· IL MIO VOTO VALE (SOLO) UNO.
Lunedì, 18 maggio
· LA SATIRA AI TEMPI DEL MAINSTREAM
Domenica, 03 maggio
· IL DUCETTO FIGLIO DI UFO ROBOT
Sabato, 07 marzo
· REGIONALI DELLA CAMPANIA - PARTITE DOPPIE, TRIPLE...
Giovedì, 19 febbraio
· CREARE IL CAOS PER RIDEFINIRE I CONFINI.
Lunedì, 09 febbraio
· HAIDEGGER: IL QUARTO REICH
Sabato, 07 febbraio
· LA PARABOLA GRECA
Martedì, 03 febbraio
· INSEDIAMENTI PRESIDENZIALI
Sabato, 31 gennaio
· LA SICILIA E I MATTARELLA
· DALLA D.C. ALLA D.C.
Venerdì, 23 gennaio
· LO STRANO CASO DEL DOTT. DE LUCA E DI MISTER VICIENZ'
Martedì, 13 gennaio
· JE SUI MAIGRET
Lunedì, 12 gennaio
· LA LIBERTA' DI PENSIERO (SENZA PENSIERO)
Mercoledì, 26 novembre
· TALK SHOW (2)
Martedì, 11 novembre
· QUANDO LE DONNE SONO PEGGIO DEI MASCHI
Venerdì, 15 agosto
· DESTRA E SINISTRA, UNA 'VIA MAESTRA' DI BASSO PROFILO.
Martedì, 12 agosto
· FREUD SULLO STATO ISRAELIANO IN PALESTINA
Lunedì, 04 agosto
· LA NORMALITA' DI ISRAELE
Venerdì, 25 luglio
· BERNPENSANTI E MACELLAI

Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno i servizi offerti.



www.dilontano.it: Politica

Cerca in questo argomento:   
Vai in Home - Seleziona un nuovo argomento

DON ANTONIO
Don Antonio non vuole dimettersi. Ha detto chiaramente che non capisce perché dovrebbe farlo, tanto più che ha il merito di essere l'unico "che si assume le proprie responsabilità". Ma questo è niente. La prova lampante di una certa mancanza di lucidità è la fresca nomina di Claudio Velardi - detto Lothar - alla carica di assessore regionale al turismo. Bassolino sulla tolda della nave che affonda grida con piglio eroico: non diserterò! Lotar rilascia interviste a destra e a manca dichiarando che Bassolino è perseguitato dai giudici e che gli Hotels di Napoli sono pieni di turisti. Subito smentito dagli albergatori inviperiti ..(SA - GS -02/03/08 - 07/03)

Clicca qui per leggere l'articolo completo

LA TEOLOGIA VIOLENTA. CONTRO LE DONNE. CONTRO LA SCIENZA
"C’è un’idea distorta del senso dell’esistenza, una sacralizzazione violenta della vita, alla base del fondamentalismo che ispira la cosiddetta dottrina della Chiesa cattolica in campo etico e le scelte politiche degli «atei devoti». Un intervento di Don Mazzi su la Stampa - estratto da Micromega, riportatato e commentato su 'La voce di Fiore'. (DL SA-01/03/08).

Clicca qui per leggere l'articolo completo

I VOTI
Sui papabili a Salerno del PD arrivano i primi voti. Tringali straccia D'Attorre. Chi ce l'ha con l'ex segretario dei DS? Arrivano pagelle con risultati -10, che sembrano poco obiettive...Di seguito tre pagelle (DL - 29/02/08). 01/03: Il Giudice Tringali - Presidente del Tribunale di Vallo della Lucania - fa sapere di non avere alcuna intenzione di candidarsi. Peccato, aveva preso dei buoni voti...
Clicca qui per leggere l'articolo completo

LA PAGELLA DEL CANDIDATO
Si possono dare i punteggi ad un politico come fa Quattroruote per le macchine o Suono per l'HI FI? Un candidato alle prossime elezioni dispone dei rudimenti per parlare di politica? (Cultura politica). Ha fatto qualcosa di buono (Storia personale). Qualcuno lo conosce? (Visibilità). Se non fa il politico può mantenersi? (Grado di autonomia da reddito politico). E' un prestanome o ragiona con la sua testa? (Indipendenza di giudizio). Sa cosa vogliono i suoi elettori? (Sintonia coi rappresentati). Esprime un movimento, una realtà di rilievo politico - sociale? (Rappresentatività). E' annoverabile tra le persone sensate o è un pazzo pericoloso? (Equilibrio)..ecc. Di seguito una prima ipotesi di un "parametro oggettivo", per valutare i politici - o aspiranti tali - con i voti, da 1 a 10. Col copia e incolla si prendono i parametri, si fa al pagella e si invia a info@dilontano.it. (G.S. - SA - 28/02/08)

Clicca qui per leggere l'articolo completo

VALORI NON NEGOZIABILI
Da Micromega un appello a Veltroni, Bertinotti ed ai "cari dirigenti del centro-sinistra tutti": "...Pretendiamo da voi una presa di posizione chiara e inequivocabile, che condanni senza mezzi termini tutti i tentativi – da qualunque pulpito provengano – di mettere a rischio l'autodeterminazione delle donne...". Arriverà questa risposta?
Per sottoscrivere la lettera-appello: www.firmiamo.it/liberadonna . (Gianni -FI -17/02/08).

Clicca qui per leggere l'articolo completo

IMMONDIZIA E CENTRI COMMERCIALI
"...la solita monnezza, parte del folklore napoletano, quotidiana come lo scippo, il lungomare e la nostalgia per Maradona. E invece qui è tragedia...Il centrosinistra ha creduto di essere immune dalle infiltrazioni camorristiche perché la questione camorra riguardava l’altra parte. Ma non era così. Le porte dei circoli della sinistra si sono aperte ai clan mai come in questi ultimi anni." "Riguardo il nostro paese bisognerebbe sostituire al termine casinò la parola centro commerciale.Di Roberto Saviane su Repubblica di oggi (per chi non legge Repubblica). Grazie a Federico. (Sa -04/02/08)

Clicca qui per leggere l'articolo completo

UN METALMECCANICO IN PORSCHE CAYENNE
I metalmeccanici dopo la firma del ricco contratto nazionale possono permettersi una Porsche Cayenne (da € 54.000 a 111.000, motore benzina V6/V8 da 3600/4800 cc). Lo fa in anteprima il figlio di Mastella, che ha dichiarato a destra e a manca di guadagnare quanto un metalmeccanico. Di seguito un pezzo di saga mastelliana dal titolo "I figli di Sandra e Clemente" raccontata da Mauro Montanari sul Corriere d'Italia, un giornale che si pubblica in Germania. (Da Nico - SA 31/01/08)

Clicca qui per leggere l'articolo completo

VIVERE PERICOLOSAMENTE
Dèbacle della sinistra. Una filosofia per sopravvivere...Per reggere di nuovo Berlusconi ci vuole coraggio e non poche qualità...Ma c'è pure qualche vantaggio, e non da poco: non avremo motivo di affliggerci per le porcherie del prossimo governo, o per l'inconsistenza della "sinistra radicale", poiché al potere ci sarà la destra...Proveremo a vivere pericolosamente, tentando di rompere con gli attrezzi disponibili la cupola invisibile del Truman Show che ci separa dalla realtà...prima che arrivino i gendarmi del Dott. De Gennaro (Ankor – SA,29/01/08)
Clicca qui per leggere l'articolo completo

"L'INCUBO" DEL '68
Giuliano Ferrara in una trasmissione dedicata alle vittime del terrorismo su Rai tre, molto bella e intensa per la qualità di molti dei partecipanti, ha dichiarato che il '68 è stato un “incubo” e ne ha identificato la matrice profonda e il suo sbocco naturale nel terrorismo degli anni seguenti. Un suo professore di liceo ci fa sapere dalle pagine del Manifesto chi era e cosa faceva Giuliano Ferrara negli anni della contestazione. E' probabile che quel periodo sia stato vissuto come un incubo dal più “intelligente” dei conduttori televisivi ( "un'intelligenza da recuperare" secondo Piero Fassino), perché in quell'immenso marasma dove tutti erano e si sentivano protagonisti, il nostro non contava niente. Come del resto, il saputo Massimo D'Alema o il 'sereno' Walter Veltroni: tutti astuti figli di papà, che hanno dovuto attendere pazientemente la fine della tempesta sessantottesca per appagare il loro ragguardevole Ego, represso da tanto disordine. Di seguito la lettera di Maurizio Lichtner ( Da Anna / Peppe – SA, 29/01/08).
Clicca qui per leggere l'articolo completo

IL SECOLARE PARTITO DEI CEPPALONIDI
«È inutile buttare la croce sull’Udeur. Non c’è partito che non si muova secondo una logica di spartizione...L’Italia nel Quattrocento, con l’Umanesimo, ha inventato l’uomo moderno. Un secolo dopo la Controriforma ha costretto quest’uomo a espatriare. L’effetto è stato la deresponsabilizzazione dei cittadini. Così l’uomo ha dato il meglio di sé fuori dall’Italia...E che cosa pensa della crisi della monnezza? «La monnezza è una variante della questione meridionale». L'analisi di Ermanno Rea dal Mattino del 18 gennaio. (SA -19/01/08)

Clicca qui per leggere l'articolo completo

I CATTOLICI PERSEGUITATI
"Per quanto mi riguarda quello è un uomo morto! E lo è anche per mio marito. Quindi per cortesia tenetevene alla larga. Tutto qua. Dal punto di vista professionale, tu incontri chi vuoi. Ma da quello politico, le cose passano attraverso noi". Oppure: "ti faccio il mazzo quadrato". Appunto, fulgidi esempi di carità cristiana. (SA-17/01/08)

Clicca qui per leggere l'articolo completo

LAPSUS MASTELLIANI
"Tra l'amore per la mia famiglia e il "POTERE" scelgo il primo". Appunto, il nostro bravo ministro ci dice come lui stesso si vede nella sua pubblica funzione: uomo di potere, non Ministro delle Repubblica e "servitore dello Stato". E' un democristiano di seconda fila, o di terza, dato che nemmeno De Mita - il suo maestro - avrebbe mai detto una cosa del genere...
All'interno il parere di Travaglio. (Ankor -16/01/08)

Clicca qui per leggere l'articolo completo

VOTA DON...ANTONIO
Ovvero, la transustanziazione di Bassolino. Diciamo la verità, noi sinistri siamo ancora sconvolti dal volto terreo dell’Antonio decollato servito su un piatto in una serata triste ma da non dimenticare, dalla platea di Porta a porta.
Cosa sia rimasto del compagno Antonio, dell’ingraiano di ferro, dell’operaista, del De Luca- antagonista (una figura che viene a mancare al nostro teatro tragico) ognuno l’ha visto. Sepolto sotto un cumulo, diciamo di rovine...
(Da Nullo - SA 14/01/08)
Clicca qui per leggere l'articolo completo

FOREIGN OFFICE
"Pur immersi nella tristezza, frustrazione, incompetenza, corruzione, gli italiani continuano a essere un popolo duttile e molto operoso. Ma condivido l'idea che non siano maturi per la rivoluzione": da una lettera di saluti dell'ambasciatore britannico in Italia nel dicembre del 1976, quando l'emergenza non era la spazzatura ma i "Comunisti". Molto istruttivi i documenti resi pubblici dal Foreign Office, relativi alle strategie anglo americane nei confronti dell'Italia trent'anni anni or sono: dalle ipotesi di colpo di stato, al programma politico dettato ai capi DC, alle porte in faccia a Moro e Rumor che si recavano ad una riunione dei 7 Grandi, all'oltranzismo del segratario di stato americano, Henry Kissinger. Su Repubblica on line a cura di Filippo Ceccarelli (SA 13/01/08).

Clicca qui per leggere l'articolo completo

ERA MEGLIO CAMILLO BENSO?
Epica trasmissione di Bruno Vespa sull'immondizia di Napoli. E' stato magnanimo con i rappresentanti del governo, che hanno passato la serata a testa bassa e in castigo, ha moderato gli oppositori e perfino trattato direttamente coi rivoltosi di Pianura. Ha dato voce ad un onesto operatore ecologico napoletano che da otto anni vorrebbe fare il suo lavoro senza riuscirci. Ha dato spazio - con cenni di mortificato assenso - alla boria razzista dei Feltri e dei Maroni, che ci tengono a dire quanto sono bravi in Padania e che nessuno pensasse di invocare la solidarietà del Nord. Per fortuna c'era pure l'ex ministro dell'Interno Pisanu, che, forse per sbaglio, ha fatto presente, en passant, che la Campania è piena zeppa di rifiuti tossici di mezzo mondo e che di questo si dovrebbe tenere conto. In definitiva, è venuto fuori un quadro plastico sella situazione: il Nord di oggi non vede il Sud diversamente da come lo vedeva Cavour; il sud ha la stessa classe dirigente di una volta: i "qualcosisti" di giolittiana memoria) (1), dove anche quelli che potevano essere migliori sono destinati a soccombre o ad essere espulsi.(G.S. 08/01/08)

Clicca qui per leggere l'articolo completo

IL DRAMMA DI UNA SOCIETA' MAFIOSA
L'inestricabile legame tra politica, affari, malavita in Campania non è una categoria retorica, come ce la racconta la fiction televisiva, oppure una stampa che nulla dice delle cose che si dovrebbero sapere. Una società mafiosa, pur senza tradizione o vocazione mafiose trova spazio nel deserto della politica, determinato da un ceto che non vuole alternative a se stesso. Un ceto politico che ha steso un velo di silenzio sulla malavita, come se fosse qualcosa di altro dalla società e come se si potesse governare a prescindere da un'impresa criminale con un fatturato 60 volte quello della FIAT e le sue radici dentro la società campana. E poi, i cittadini-sudditi della Campania, spesso disciplinati e ripetitivi elettori di pessimi amministratori, accerchiati da un potere politico pervasivo e clientelare, da una criminalità che indifferentemente ricorre alla violenza, alla potenza economica ad una propria micidiale cultura. Ma adesso arrivano la polizia e l'esercito: per arrestare i camorristi e i politici corrotti? No, per presidiare le discariche. Alcuni link su Roberto Saviano che spiega come la Camorra è un pezzo del capitalismo vincente a livello internazionale - Ankor - (SA 05/01/08).

Clicca qui per leggere l'articolo completo

IL NUOVO ANNO, IL PASSATO RECENTE, IL FUTURO PROSSIMO
"...nessun vantaggio nell'onestà, quando l'uomo verso cui la mettete in pratica quasi certamente vi truffa; nessuno scopo ad aderire stabilmente ad una causa, quando nessuna causa è importante o abbia una concreta possibilità di affermarsi; nessun argomento in favore della sincerità, quando solo tergiversare abilmente rende possibile la sopravvivenza ed eventualmente la fortuna...L'uomo... diventerà, in un mondo simile, un avventuriero se ne ha il coraggio, ed altrimenti cercherà l'oscurità come un pavido opportunista". Bertrand Russell ( Storia della filosofia occidentale - il mondo Ellenistico. (SA, 04/01/08)
Clicca qui per leggere l'articolo completo

IL MINISTRO MUSSI: UN OLIGARCA DI SINISTRA
Il ministro dell'Università e della Ricerca, On. Fabio Mussi, ha prorogato per il prossimo anno i concocorsi universitari secondo le modalità del concorso locale e del sistema elettivo. Queste procedure hanno consentito di sistemare all'università amanti, figli, nipoti e camerieri di personaggi illustri.
Perfino la Moratti lo aveva sospeso... (SA 31/12/07 - da Kevin).

Clicca qui per leggere l'articolo completo

ALITALIA: E I CONSUMATORI? 'NTU CU...
Alla Cetto Laqualunque...Comunque vada, che si venda ai francesi o che se ne preservi "l'italianità" - difesa con strenuo accanimento dai 'Padani' Bossi e Formigoni - sarà sempre un monopolio che dal pubblico passa al privato. Le storie di Telecom e il resto non hanno insegnato nulla... (SA - 28/12/07 - da Kevin).

Clicca qui per leggere l'articolo completo

TOMBE PUBBLICHE E TOMBE PRIVATE
Sulle orme del Cavaliere e oltre.
Succede che ogni tanto, sognando politici normali e cose ragionevoli, uno si illuda di vedere ciò che non c'è. E infatti, l'irrefrenabile sindaco di Salerno, dopo una pomeridiana intervista televisiva stranamente pacata e ragionata, si paragona il giorno dopo - forse per l'eccesso di pacatezza del giorno prima - a Napoleone o a Tutankhamon; e perciò, ci comunica che le sue ceneri andranno in cima al monumento della piazza più grande della Campania, che presto regalerà ai Salernitani. Bontà sua. Come non detto: valutazioni troppo ottimistiche nell'intervento dal titolo "Il padre buono". Anzi, è il caso di osservare che il Cavaliere è più modesto e anche più "sobrio": le tombe se le fa a spese sue...E ci mette pure gli amici! Però, se metà degli italiani darebbero ad occhi chiusi il potere ad un tipo come Berlusconi, perché meravigliarsi di quel che accade a Salerno? (Salerno 25/12/07 - G.S.)

Clicca qui per leggere l'articolo completo

IL PADRE BUONO
Il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, in una intervista sulla TV locale Telecolore appare in tutt'altra veste: discorsivo, pacato, disposto all'autocritica e, nientemeno, simpatico. Un miracolo? Ha assunto uno spin doctor e studia da governatore o da ministro? (SA - G.S. - 19/12/07)


Clicca qui per leggere l'articolo completo

INDIETRO A DESTRA
Ovvero: IL PARTITO DEL RAFANIELLO. Un vecchio compagno, quando, una ventina d'anni or sono, il PCI cominciava a cambiare fisionomia (quando cioè si avviava ad imitare i socialisti e i democristiani, non riuscendo a reinterpretare il proprio ruolo in una società in profonda trasformazione), bollava i paladini del "cambiamento", dicendo loro: "tu sei rosso come un rafaniello. Rosso fuori e bianco dentro". Quanti ce ne sono di "Rafanielli" in giro? Carlo Freccero, senza volerlo, propone un'analisi "di base", elementare ma efficacie, dell'attuale situazione politico-culturale del Bel paese, partendo da Oscar Luigi Scalfaro. Considerazoni sul PD e la "Cosa Rossa" - (G.S. - SA 15/12/07).


Clicca qui per leggere l'articolo completo

NARCISISMO-LENINISMO
E' il caso di dedicare tempo e lavoro all'ultima intervista di Bertinotti? Più no che sì. Ma le perplessità sono molte, e d'altra parte i contenuti da criticare pressocché inesistenti. Il nostro Presidente pacifista ci fa sapere dal titolo dell'intervista che "Il progetto del governo è fallito, noi siamo già oltre l'unione". Reminiscenze da De bello Gallico, citazioni di Lenin (ahimé), di Riccardo Lombardi (?), di Ennio Flaiano. Un pozzo di cultura. Meno male che il Presidente della camera non ha fatto il Classico.. Il titolo dice già tutto: eppure, qualunque persona sensata si domanda come possa il fallimento non riguardare anche Rifondazione, dal momento che continua a far parte della coalizione di governo. E poi, domanda non meno cogente: "oltre", dove?. In effetti, la risposta è ben chiara poco dopo il titolo: "verso lidi inesplorati"... Finale di dubbio gusto sul "grande poeta morente". Speriamo che il nostro pomposo condottiero non finisca per trovarsi a capo di un esercito di soli generali e attendenti. Di seguito l'intervista su Repubblica, il commento di Valentino Parlato. Un'analisi di Barbara Spinelli della Stampa che è, invece, favorevole all'intervento di Bertinotti (continua) - SA - 04/12/07 -G.S.-Flaminio.

Clicca qui per leggere l'articolo completo

LA GRANDE SALERNO (2)
Ieri notte è stato ammazzato un giovane con cinque colpi di pistola nella zona orientale della città. E' il terzo nell'anno... Telecolore, dopo il servizio speciale dedicato al delitto, ha proseguito le trasmissioni con una intervista ad Orazio Boccia, industriale tipografico locale, il quale faceva osservare come il valore dei suoli industriali nel comune di Salerno sia aumentato negli ultimi 30 anni di circa 8 (otto) volte all'anno, mentre - particolare non secondario - l'industria è praticamente scomparsa. Ma per fortuna Napoli aiuta Salerno con un flusso poderoso di capitali privati, investiti soprattutto negli immobili. Tutti lo sanno, ma nessuno ne parla, perché? Per paura che lo venga a sapere l'implacabile Sindaco di Salerno, che, com'è noto, aborre i Napoletani non meno dei Rumeni?... (SA - 24/11/07)

Clicca qui per leggere l'articolo completo

NUOVI GARIBALDINI...CERCANSI
Nel bicentenario della nascita di Garibaldi un vecchio amico scrive al Blog per proporre un "Nuovo risorgimento italiano". La desolazione del panorama politico - culturale è grande, le nostre radici che affondano nell'esperienza degli anni '70 hanno mostrato tutte le possibili debolezze al cospetto di una dinamica sociale talmente forte nella sua assoluta e brutale estraneità ai sogni giovanili degli anni della contestazione, da imporci non solo platonici ripensamenti. C'è da rifare l'Italia? Vista che è venuta così male. Sarebbe, tutto sommato, realistico esaminare la questione. Piuttosto che soccombere definitivamente e con poco onore...Di seguito la lettera di Massimo Di Gregorio e sotto i versi della canzone di Lucio Dalla "L'anno che verrà", terribilmenmte profetica...(SA - G.S. 20/11/07)

Clicca qui per leggere l'articolo completo

PERCHÉ DE LUCA NON STA CON STORACE?
Emanuele Macaluso sul Riformista dedica al Sindaco di Salerno un articoletto da non perdere, soprattuto per quelle che sono le "straordinarie" dichiarazioni da lui fatte in un convegno napoletano, secondo quanto riportato dal Mattino del 12 novembre: "Io smonto i campi dei rom e me ne frego di dove quella gente va a finire. A Firenze li integrano? Io li prendo a calci nei denti, il cielo stellato ce lo godiamo noi". Per finire in bellezza si è pure definito un "poeta della politica."..E' mai possibile? Ce lo segnala un lettore nel commento a "Uomini e topi" (SA - 15/1/07).

Clicca qui per leggere l'articolo completo

UOMINI E TOPI (in difesa dei topi)
Sempre a proposito di immigrati: la miseria e il bisogno sono categorie da respingere e cancellare "mentalmente". L'accattone non esiste. Ai semafori e per strada si finge di non vederlo; anzi la finzione è tanto interiorizzata che non lo si vede e basta. Eppure, anche un cenno di scontento, di umana insofferenza nei confronti del secondo o terzo questuante della mattina sarebbe già un atto di carità cristiana: per altro, a costo zero. Un riconoscimento della sua esistenza - se pure in veste di mendicante seccatore -, dotato anche lui di un'anima e quindi di una superiore dignità, e perciò diverso da una scarpa, un semaforo, un topo di passaggio. In coerenza con la lotta ai pezzenti, il caso comico del Sindaco di Salerno che di giorno sbaracca campi nomadi e di notte sistema luminarie natalizie per il Corso. Due link sul romanzo di John Steinbeck "Uomini e topi". (Angor - B.S. - Salerno - 11/11/07)
Clicca qui per leggere l'articolo completo

SAN MICHELE (Vespa)
Anno Zero del 4/10/07.Grande rimonta del Santoro nazionale. Dopo le critiche per la trasmissione leghista andata in onda il 26 di settembre è giusto riconoscere il valore dell'ultimo numero di Anno Zero. Le lodi circa la qualità giornalistica della puntata le lasciamo agli esperti di giornalismo e a Sandro Curzi. A noi interessa il fatto che la trasmissione è andata dritta allo scopo e l'ha raggiunto in pieno: Santoro ha dimostrato in modo convincente e drammatico che l'Italia è dissestata, strattonata, bloccata, dissanguata, umiliata da una masnada di affaristi, una sorta di partito sudamericano, potente e trasversale, che condiziona e piega ai suoi interessi la vita e il futuro del Paese. I veli sono caduti, la sinistra degli affaristi è uguale alla destra degii affaristi (quando non sono gli stessi soggetti), il coagulante anti Berlusconi si sta sciogliento. Si tratterebbe di capire il da farsi...
Seguono vari audiovisivi relativi a quanto sopra commentato e la rispsosta di Sonia Alfano e Rosanna Scopellitti a Mastella che le ha definite "due giovani qualunque" (Angor -05/10/07)

Clicca qui per leggere l'articolo completo

ASPETTANDO GODOT
Questa mattina, un caffè ed un giornale, mi ha attratto un antico nome della politica: Emanuele Macaluso. E, via via leggendo, non capisco perché, immagini teatrali vecchie di decenni sono risorte improvvise nella mia mente. Due personaggi, simili a barboni, su una desolata strada di campagna, stanno aspettando qualcuno. Si lamentano, hanno freddo, hanno fame, soffrono e aspettano, aspettano un misterioso, indefinito Godot... (Da Gianni - FI-03/10/07)

Clicca qui per leggere l'articolo completo

"MICHELE VESPA"
"Anno Zero" di giovedì 26: una trasmissione di approfondimento sul Nord Est oppure uno spot (una "marchetta" direbbe Chiambretti ) pro Lega? Il partito di Bossi è stato rappresentato come la genuina espressione politica di una parte non secondaria del Paese, estranea ai vizi della "casta" politica. Al segretario della Fiom Cremaschi la parte dell'onesto estremista. Michele Santoro comincia ad assomigliare a Bruno Vespa? (SA-28/09/07 - Peppe Serrelli)

Clicca qui per leggere l'articolo completo

485 articoli - in 17 pagine - 30 articoli per pagina

Attualmente sei nella pagina

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 -  14  - 15 - 16 - 17

Notizie ©
 

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Giampiero D'Amato. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.32 Secondi